Sharapova "Sara è fortissima sul rosso"

Maria Sharapova e Sara Errani non si sono mai incontrate finora in carriera, ma la russa è ben consapevole dalla forza dell'azzurra sul rosso. "E' un avversaria terribile in questo momento - dice Masha -. Le riesce tutto, dunque è in grande fiducia"

Maria Sharapova giocherà la sua prima finale al Roland Garros da numero uno del mondo. Indipendentemente dall'esito della sfida con Sara Errani, la venticinquenne russa da lunedì tornerà in vetta al ranking.

"Dopo l'infortunio e l'operazione alla spalla per me è molto importante essere di nuovo numero uno del ranking - ammette la campionessa di Nyagan durante la consueta conferenza stampa della vigilia - era l'obiettivo che mi ero prefissa alla vigilia della stagione e di questo torneo".

Ma Parigi non è solo la leadership mondiale. Sulla terra rossa parigina la Sharapova non era mai andata oltre la semifinale (2007 e 2011). Ora tre lei e il titolo c'è Sara Errani, grande sorpresa del torneo.

"So che Sara è stata per qualche mese all'Accademia di Bollettieri quando aveva 12 anni. Siamo coetanee, ma non mi ricordo di lei...", spiega Maria.

Da campionessa d'esperienza qual è (è alla settima finale in un torneo dello Slam) non commetterà l'errore di sottovalutare l'azzurra. Lo si intuisce chiaramente dalle sue parole.

"Non ci siamo mai affrontate prima - dice ancora - ma questo non vuol dire che io non sappia quanto Sara sia forte, soprattutto su questa superficie. Sara è un'avversaria molto temibile in questo momento. Le riesce tutto ed è quindi in grande fiducia... È una delle giocatrici più forti sulla terra, lo dimostrano chiaramente i risultati che sta ottenendo in questa stagione".

Vuoi seguire il Roland Garros in LIVE-STREAMING dal tuo pc, dal tuo iPhone o dal tuo iPad? Scopri Eurosport Player (www.eurosportplayer.it), la nostra WEB-TV che seguirà tutti i match in diretta da Parigi