Spengler Cup - Forse c'è anche Sidney Crosby

Sarebbe il nome più conosciuto insieme a quello di Ovechkin, sempre a causa del lockout NHL: il giocatore è un boccone appetitoso per Zurigo, Lugano, Berna e Ginevra

Potrebbe esserci Sidney Crosby, il nome NHL più conosciuto insieme ad Ovechkin, alla Spengler Cup 2012-2013.

Andiamo per logica temporale ignorando la miriade di chiacchiere e ipotesi che circolano a ricasco (anche con effetti positivi) di un lockout che sta stravolgendo i campionati europei.

Pat Brisson, l'agente di Syd ha confermato le trattative con Zurigo, Lugano, Berna e Ginevra, semplicemente detta, con le uniche squadre che potrebbero procurarsi il grano sufficiente.

Passiamo velocemente dal campionato svizzero alla Spengler Cup:

Doug Shedden (allenatore del Team Canada che avrà come assistente proprio McSorley, coach del Ginevra Servette, vedi a volte) ha appena dichiarato che Crosby vorrebbe giocare la Spengler indipendentemente dall'accordo con una squadra della confederazione.

In genere non si usa, ma la risposta è intuibile.

E anche logica: la divinità di Pittsburgh ha bisogno di giocare, (anche per farsi vedere dagli sponsor) in una coppa di alta visibilità (meglio di cosi cosa trovi?) di grandi contenuti tecnici (e anche qui ci siamo) e possibilmente di non grandissimi scontri in balaustra e open ice (perfetta la Spengler quindi).

E se si fermasse dopo le feste?

Il Ginevra sembra essere la destinazione più “motivata”, dopo che McSorley -allenatore ma anche agente e imprenditore- ha appena visto partire Logan Couture con la faccia arrabbiata per “motivi familiari” dopo una cantata dello stesso McSorley post-sconfitta.

L'ingaggio di Crosby farebbe dimenticare tutto e appannare qualche arrabbiatura ginevrina che attribuisce all'estroverso (eufemismo) allenatore canadese la colpa per aver perso la star dei San Jose' Sharks. Da considerare che Mc S. (quando è calmo) sa gestire molto bene la comunicazione.

Certo, sarebbe bello avere Crosby a Lugano, a 60 chilometri dalla sede di Eurosport, ma anche qui ci sono da fare due conti esterni (quelli interni sono notoriamente più complicati): essendo Tyler Seguin in scadenza di contratto con il Bienne il 31 dicembre, il Lugano avrebbe l'opportunita' di rilevarlo e metterlo in linea con Patrice Bergeron, ricostituendo per due terzi una linea dei Boston Bruins tra le più efficaci della NHL, con il bonus di un Seguin che sta giocando ad altissimi livelli e – fattore non trascurabile- ha gia' qualche mese di Hockey svizzero.

Certo, la logica di ghiaccio tende a dire “Seguin a Lugano”, ma quella mediatica – e mitologica- suggeriscono Crosby.

Berna, Zurigo, Ginevra e soldi permettendo.

* * * * *

Non perdere le emozioni della Spengler Cup in DIRETTA e in ESCLUSIVA su Eurosport dal 26 al 31 dicembre: segui l’evento in tv (Canale 211 di Sky Sport), sul web e anche in Streaming su Eurosport Player. Segui Eurosport su Facebook e Twitter per rimanere aggiornato su tutte le news di sport 24 ore al giorno