Stramaccioni "Subito grandi in Europa"

Il tecnico ripercorre i suoi primi e inaspettati due mesi alla guida dell'Inter tra obiettivi minimi centrati e un patto di immediato riscatto europeo. Pazzini alle prese invece con la brillante domanda di una giornalista locale: "E' stata la tua migliore stagione?"

Tra un'amichevole indonesiana e l'altra - ieri 3-0 contro una selezione Under-23 della Liga locale, domani contro la Nazionale - il tecnico dell'Inter Andrea Stramacicioni ha partecipato, insieme a Giampaolo Pazzini e Lorenzo Crisetig, all'evento Nike The Chance di Giacarta.

"SUBITO COMPETITIVI IN EUROPA" - Stramaccioni ha promesso il ritorno dell'Inter ai vertici già dall'anno prossimo e ripercorso i suoi inaspettati ultimi due mesi sulla panchina dei nerazzurri: "Dopo sei mesi in cui il presidente Moratti ha seguito il mio lavoro alla Primavera e visto di persona la finale della NextGen vinta ai rigori contro l’Ajax, il 26 marzo mi ha chiamato nel suo studio e dopo due ore di colloquio mi ha detto che ero il nuovo allenatore dell’Inter. Credo che nelle nove gare di campionato con me in panchina - ha proseguito Stramaccioni - si sia visto del buon gioco e abbiamo centrato con un turno di anticipo l’obiettivo minimo che avevo promesso a Moratti. Ora però guardiamo avanti. Come ogni club italiano stiamo facendo di tutto per tornare competitivi anche sulla scena europea. L’Inter tornerà subito ai vertici".

LA DOMANDA DEL GIORNO - Clima disteso e un curioso siparietto per Pazzini alla domanda non proprio tempestiva di una giornalista locale: "Crede che questa sia stata la sua migliore stagione da quando gioca?". Facce perplesse e sorrisi subito contagiosi, in primis per lo stesso Pazzo.