Test match - Ghiraldini e Mau.Bergamasco: “Ora sotto con gli All Blacks”

L’Italia ha vinto ma forse non ha convinto contro Tonga (28-23): anche Leonardo Ghiraldini e Mauro Bergamasco la pensano così. “Contro la Nuova Zelanda dovremo sicuramente fare meglio, ma partire con una vittoria fa bene al morale”, dicono in coro a Eurosport

Il primo è stato autore di una delle tre mete con cui l’Italrugby ha battuto Tonga nel primo impegno dei test match di novembre; il secondo è stato tenuto a riposo da Brunel in vista dei prossimi impegni. Entrambi però hanno le idee ben chiare di cosa significa iniziare il trittico di partite con una vittoria, anche perché i prossimi avversari si chiamano Nuova Zelanda e Australia. Ecco cosa hanno detto Leonardo Ghiraldini e Mauro Bergamasco ai microfoni di Eurosport, nell’immediato dopo-partita di sabato a Brescia.

***

GHIRALDINI: “NON SIAMO SODDISFATTI: ED E’ UN BENE” -“Questa è una vittoria, non dimentichiamolo e ce la teniamo. E' ovvio che ci siano delle cose da sistemare, ma credo che tutti siamo consapevoli degli errori che abbiamo fatto e che cosa dobbiamo migliorare e limare. Parliamo di maggiore concentrazione, di gestione del gioco, e ovviamente in queste partite, quando sulla carta sei sullo stesso livello o addirittura più forte degli avversari, noi abbiamo sempre qualche problema perché non riusciamo ad impostare il gioco. Quando invece affrontiamo squadre più blasonate invece siamo più accesi. Questo è un cambio che dobbiamo fare assolutamente, dobbiamo essere preparati allo stesso modo per tutte le partite. Insomma, abbiamo vinto, giocando anche un buon rugby e adesso abbiamo una settimana importante per affrontare gli All Blacks a Roma. Vedendo gli sguardi della squadra, dei giocatori non c'era questa soddisfazione. Gli sguardi erano un po' cupi, quindi va bene: partiamo da questo, partiamo da questa voglia di rifarci. Possiamo improntare il nostro gioco nel modo migliore, abbiamo due opportunità fantastiche, a Roma con il tutto esaurito. Vogliamo dire la nostra, vogliamo fare la nostra partita, senza pensare troppo al risultato. Forse con Tonga abbiamo pensato troppo al risultato durante il gioco e questo ci ha un po' bloccato. Ora possiamo giocare senza pensarci, sapendo però che affrontiamo una squadra....la migliore al mondo. Il gruppo è molto unito, affiatato: sono contento per l'esordio di Tommaso Iannone, anche Furno ha fatto una buona partita, è uno combattivo. Ci sono molti giovani: l'importante è che mantengano una buona mentalità, quella di crescere, di dare il loro contributo al 100%. Credo che a livello di gruppo si siano inseriti tutti nel modo migliore. Io non mi posso ritenere tanto vecchio, ma la competività all'interno di un gruppo come il nostro fa solo bene”.

***

MAURO BERGAMASCO: “DOVREMO ESSERE IMPECCABILI” - “E' giusto essere realisti: questa con Tonga è stata una vittoria importante, per il risultato ovviamente, ma che ha delineato ancora alcuni punti importanti su cui dobbiamo lavorare. Non c'è il caso di essere negativi. Una volta che si è acquisita una vittoria, comunque si può girare la pagina e cominciare a lavorare sui dettagli che non sono funzionati in questa partita e che avrebbero dovuti essere i nostri punti forti invece, e lavoriamo per il prossimo match. Non penso non fossimo abbastanza concentrati all'inizio; a differenza del secondo, nel primo tempo abbiamo attaccato un po' meno la linea quindi non abbiamo bloccato abbastanza i loro difensori. E di conseguenza i nostri attaccanti più veloci non avevano spazi. Questa poi è una squadra forte, che ha fatto bene all'ultimo mondiale: sono estremamente fisici. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Lo avevamo detto all'inizio, e non mentivamo. All Blacks e Australia? Questo gruppo può affrontarle, il "come" lo vedremo: quando affronti le prime squadre al mondo devi essere impeccabile, sempre concentrato e forte nei fondamentali. Solo così si può competere ad altissimo livello con squadre come quelle che affronteremo noi nei prossimi giorni”.

CLICCA SUI LINK CORRELATI PER SAPERE COME E’ ANDATA A BRESCIA E NEGLI ALTRI TEST MATCH DEL WEEKEND!