Vuelta a España - Drenthe rifiuta la Vuelta per colpa di Armstrong

La cittadina olandese ha rivelato che non vuole tornare a ospitare la Vuelta per via degli ultimi sviluppi circa il caso Armstrong. “Ha macchiato l’immagine del ciclismo”, ha spiegato Ard van der Tuuk, membro del consiglio provinciale di Drenthe...

La provincia olandese di Drenthe ha annunciato oggi che non intende tornare a ospitare la Vuelta di Spagna dopo il successo del 2009 alla luce del caso Armstrong che ha macchiato l'immagine del ciclismo.

"Ci dispiace prendere questa decisione, ci sarebbe piaciuto ripetere l'esperienza del 2009 ma le condizioni sono cambiate di molto in poco tempo", ha spiegato alla stampa locale Ard van der Tuuk, membro del consiglio provinciale di Drenthe che inizialmente aveva previsto un investimento da 600 mila euro per accogliere la Vuelta nel 2015, sei anni dopo l'arrivo della corsa spagnola ad Assen.

Gli organizzatori erano al lavoro per far disputare cinque tappe sul suolo olandese, compresa una crono a Essen, ma dopo lo scandalo Armstrong la trattativa è andata in fumo.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport